Autovelox di Atripalda: cento multe al giorno, in arrivo le sentenze dei Giudici

Sta andando meglio del previsto l’attività dell’Autovelox di Atripalda posizionato sulla variante SS 7 bis: secondo il bilancio preventivo dovevano essere incassati 3 milioni di euro solo per il primo anno.

Ebbene, i numeri fanno sorridere gli amministratori del Comune di Atripalda.

In appena 4 mesi di attività sono stati elevati verbali di contestazione per oltre 1 milione e 600 mila euro. Soldi non tutti ancora incassati, però.

SICUREZZA?

Con la sospirata entrata in funzione dell’Autovelox di Atripalda, situato lungo la SS 7 bis, c’erano da risolvere i problemi di bilancio, più che “fare sicurezza”.

Su quel tratto il limite è di 70 khm nonostante una strada a scorrimento veloce e a doppia corsia.

Avviene spesso che gli automobilisti si accorgano all’ultimo momento dell’Autovelox di Atripalda e siano costretti a brusche frenate.

E’ sicurezza, questa?

Ma ci sono i permessi della Polizia Stradale e della Prefettura, dunque E’ SICUREZZA.

Nel periodo di attività dell’autovelox le cose sono andate bene, per il Comune, sfruttando soprattutto il periodo estivo e quindi il passaggio dei “forestieri” poco informati circa la presenza dell’Autovelox di Atripalda.

Gran parte dei trasgressori ha preferito saldare il conto e quindi una bella somma è già affluita sul conto corrente del Comune. Molti altri hanno presentato ricorso attraverso i vari studi legali specializzati in materia.

3

RICORSI

I primi ricorsi per opporsi ai verbali sono stati prodotti al Giudice di Pace di Avellino (competente per territorio) all’inizio di agosto.

Considerando il periodo di vacanza feriale degli organi di giustizia, fino a metà settembre, è da prevedere che nel giro di un paio di mesi da allora, potranno essere emesse le prime sentente.

Facendo un pò di conti, tra 10-15 giorni saranno rese note le decisioni del Giudice di Pace.

Se dovessero trovare accoglimento i tantissimi ricorsi, com’è già avvenuto per il tutor installato lungo l’Autostrada Napoli-Bari nel tratto Monteforte Irpino-Baiano, allora ci sarebbe da aspettarsi una valanga di ulteriori ricorsi pure per l’Autovelox di Atripalda.

Non resta che aspettare.

AGGIORNAMENTI

Torneremo, intanto, sull’argomento di particolare attualità (LEGGI QUI)  fornendo interessanti aggiornamenti ai nostri lettori.

Argomenti sostenuti da prove documentali, per smentire le “verità” di parte espresse pubblicamente dal Comanante dei Vigili Urbani e dall’Assessore alla Viabilità.

I chiarimenti forniti dai due rappresentanti del Comune di Atripalda, però, non trovano rispondenza nella realtà dei fatti e degli atti.

Di questo vi daremo conto a breve.

Sulla questione dell’Autovelox di Atripalda, si è attivata anche la sezione della Asso-Consum di Avellino che,attraverso i propri legali, è pronta a dare sostegno agli automobilisti eventualmente interessati.

 

 

Ultimi Articoli