Autovelox variante SS7Bis: multe annullate e altre condanne per il Comune di Atripalda

Altre sentenze sfavorevoli per il Comune di Atripalda che continua a ricevere sentenze di condanna per l’autovelox installato nel territorio comunale, utilizzato per fare cassa più che per ragioni di sicurezza.

Sicuramente l’ente accertatore ha incassato tantissimo, da parte di automobilisti che, ignati dell’illegittimità dell’apparecchiatura, hanno provveduto a pagare lemulte.

Lo stesso ente però sta cominciando a sborsare un pò di soldi per soddisfare le richieste dei legali che hanno dimostrato le ragioni dei rispettivi clienti, in merito al corretto uso e funzionamento dell’autovelox installato lungo la Variante SS7bis di Atripalda.

L’apparecchiatura si è rivelata infernale mietendo migliaia di vittime tra automobilisti che superano il limite di 70 kmh ritenuto troppo basso per una strada a doppia corsia e in una posizione in discesa, nei pressi dello svincolo di Atripalda.

Numerose sono le sentenze di annullamento dei verbali di contestazione ed altre ce ne saranno. (LEGGI QUI)

I legali degli automobilisti sanzionati, dopo avere visto accogliere le proprie ragionie dal Giudice di Pace, hanno notificato decine di sentenze al Comune che dovrà provvedere al soddisfo delle spese di giustizia, oltre a rimettere le anticipazione delle spesedi giustizia e quelle per le parcelle destinate ai tanti avvocati impegnati in questa vicenda della quale potrebbero esserci sviluppi ulteriori a sfavore del Comune di Atripalda.

Quanto sta avvenendo, infatti, è oggetto di segnalazione fatta dagli stessi legali alla Corte dei Conti, chiamata ora a verificare eventuali responsabilità e prendere gli opportuni provvedimenti.

Le spese di giudizio che il Comune di Atripalda è chiamato a riconoscere in base alla decisione del Giudice di Pace, ammontano a  € 258,28 per ogni sentenza.