Avellino, candidati litigano al seggio elettorale: finisce a pizza in faccia

E’ accaduto ad Avellino presso il seggio elettorale di Rione San Tommaso dove due persone, dopo un’aspra discussione, sono passate a vie di fatto.

I motivi alla base della discussione poi degenerata, sarebbero questi: il fratello di uno dei due candidati, pare abbia avvicinato un elettore dinanzi al seggio per convincerlo a cambiare decisione, circa il voto.

Ciò non è sfuggito a un altro candidato (facente parte di uno schieramento diverso) al quale pare fosse stato promesso il voto dall’elettore.

Nulla di grave, oltre alle parole e a qualche spintone sotto gli occhi di molta gente, pare la vicenda sia finita con una pizza (minuscolo!) in faccia, nel senso di schiaffone.

Sull’episodio i rappresentanti delle forze dell’ordine presenti presso quel seggio sono stati invitati a relazionare  dal dirigente della Digos, dottor Cutolo, intervenuto sul posto con l’ispettore Maiorana, per portare a termine le indagini e valutare se sussistano ipotesi di reato. Per questo motivo non sono stati resi noti i nomi dei protagonisti dell’accaduto.

 

Notizie correlate