Chiusura falsi agriturismo in Irpinia: la gente vuole conoscere i nomi

Decine di mail, numerosi commenti sulla nostra pagina Facebook, con la stessa richiesta: vogliamo conoscere i nomi.

Commenti che provengono da lettori ma anche da operatori del settore.

Già: perchè non viene fornito l’elenco degli agriturismo “fuorilegge“?

Ieri c’è stata una conferenza stampa presso il Comando Provinciale dei Carabinieri e sono stati forniti i dati poi pubblicati dagli organi di informazione (LEGGI QUI)

Sicuramente lodevole e prezioso il lavoro svolto dal Gruppo Carabinieri Forestali per la Tutela Forestale, Ambientale ed Agroalimentare della Provincia, che ha permesso di far emergere numerose irregolarità.

I potenziali clienti, quelli che frequentano gli agriturismo, però, vorrebbero sapere di chi potersi fidare.

Perchè non rendere noti perlomeno i nominativi di quelle 9 aziende segnalate per la chiusura?

Non pretendiamo i nomi di tutti e 43 gli agriturismo che non risulterebbero presenti nell’archivio della Regione Campania -pure svolgendo tale attività – ma sarebbe opportuno indicare le aziende che non potevano essere assolutamente considerate “agrituristiche”.

Fornire i nominativi consentirebbe di non generalizzare e quindi non penalizzare quelle attività che vengono, invece, svolge regolarmente e in pieno rispetto delle norme in materia.

Se proprio non è possibile conoscere i nominativi dei “cattivi”, si potrebbe stilare un elenco degli augriturismo risultati in piena regola.

Altrimenti notizie del genere rischiano di creare disorientamento tra la potenziale clientela, non solo quella irpina poichè gli agriturismo della provincia di Avellino sono molto frequentati anche da chi proviene da altre province campane e non solo.

 

Notizie correlate