Ho scritto t’amo sulla sabbia? No, sulla casa comunale. Provocazione o vero amore?

Difficile immaginare che quelle frasi siano rivolte al sindaco Vincenzo Ciampi. “Sempre insieme”, magari può anche starci ma “ti amo cuoricino mio” davvero non si addice al primo cittadino.

Le scritte rinvenute questa mattina dai dipendenti che si recavano al lavoro presso il Municipio di Avellino hanno destato dapprima curiosità misto a incredulità, poi hanno lasciato spazio a quesiti più seri: arrivare a imbrattare i vetri del Comune è un segno di sfida. Su questo non ci sono dubbi perchè quell’area è zeppa di telecamere.

Tutto sta a verdere se funzionano, però.

Funzionavano quelle che si trovavano nei pressi dell’ex cinema Eliseo con le immagini dei vandali registrate, diffuse dal comando dei Vigili Urbani per chiedere collaborazione alla cittadinanza e ricevere un valido supporto per identificare quei giovani.

Non s’è saputo più niente, probabilmente quei ragazzi l’hanno fatta franca. Come è facile prevedere pure per l’autore delle frasi d’amore indirizzate chissà a chi, forse a qualche giovanissima consigliere comunale?

L’amore non conosce confini, nè spazi consentiti.

Notizie correlate