Il “modello” Chiusano in una ricerca dell’Università di Salerno

Il “modello” Chiusano diventa un caso di studio all’Università di Salerno. Nei giorni scorsi Carmine De Angelis, primo cittadino del comune irpino, ha ricevuto un gruppo di studenti dell’ateneo salernitano coordinati nel lavoro di ricerca dalla docente Mita Marra. Attenzione puntata su alcuni modelli di partecipazione dei cittadini attivati dall’amministrazione irpina.

Sei le commissioni aperte al contributo dei cittadini su tematiche come ambiente, cultura, politiche occupazionali, viabilità, decoro urbano e opere pubbliche.

Nel lavoro di ricerca sarà analizzata anche la gestione rifiuti. Chiusano è un comune riciclone, non solo. E’ anche uno dei comuni dove il costo della tari è tra i più bassi d’Italia: 230mila euro i costi complessivi.

 

Notizie correlate