Il “Palliative Care Award” assegnato a 7 medici italiani: c’è anche un irpino

C’è anche un irpino fra i 7 medici che saranno premiati, lunedì 15 ottobre con il “Palliative Care Award”.

Il premio è promosso dall’Associazione House Hospital, in collaborazione con l’Osservatorio regionale Cure palliative e medicina del dolore, la Fondazione Medicina palliativa, la Scuola regionale Accademia della conoscenza, l’Osservatorio regionale Cure domiciliari, la Fondazione AdAstra.

Esso viene assegnato sulla scorta delle segnalazioni di pazienti oncologici e loro familiari a “medici che si dedicano ai pazienti, nell’ambito delle cure palliative, con un approccio umano, vicinanza, comunicazione, attenzione e accoglienza”, come afferma il presidente dell’Osservatorio regionale Cure Palliative, Sergio Canzanella.

Destinatari del prestigioso riconoscimento saranno: Adilberto Favilli (Asl di Terni), Antonio Maddalena (Asl Napoli 1 Centro), Antonio Maione (Asl Napoli 3 Sud), Armando De martino (Asl di Salerno), Carmine Lauriello (Asl di Caserta), Fabio Borrometi (Azienda ospedaliera Santobono Pausilipon) e Geppino Genua (Asl di Avellino).

Il dr. Geppino Genua, di Gesualdo, è dirigente medico responsabile dell’U.O. di Oncologia presso l’ospedale di Ariano Irpino, reparto che ha già ricevuto numerose attestazioni di merito e che costituisce un fiore all’occhiello per la sanità irpina e campana.

Diversi i fattori valutati dall’utenza, come indicato dal presidente Canzanella: “senza dubbio è stata valutata la disponibilità ad interagire con il paziente e a fornire risposte esaustive; l’ascolto attento ed accogliente per conoscere la persona, le sue convinzioni, i suoi progetti, i suoi bisogni e le sue paure, per permettergli di vivere dignitosamente la malattia in ogni attimo della sua vita”.

Notizie correlate