Landolfi, la Morgante replica a Vignola: “L’atto aziendale è valido e va applicato”

“Nessun accanimento contro il Landolfi, l’atto aziendale va applicato”. Il direttore generale dell’Asl Avellino Maria Morgante risponde al sindaco Vignola ed alla diffida indirizzatale: “Con riferimento all’atto di Diffida del Comune di Solofra relativo all’attuazione dell’Atto Aziendale, nella parte riguardante il P.O. “Landolfi” di Solofra, l’ASL di Avellino, diretta dalla dott. ssa Maria Morgante, precisa che le delibere che danno attuazione a quanto previsto dall’Atto Aziendale, approvato dalla Regione Campania, rappresentano la naturale applicazione di quanto programmato dall’Azienda Sanitaria Locale in accordo con la Regione stessa – si legge nella nota -. Non si ravvisa nessun contrasto con quanto previsto dalla Regione rispetto all’annessione dell’Ospedale di Solofra con l’Azienda Ospedaliera ‘San Giuseppe Moscati’, così come ribadito dalla stessa Regione nel corso di una riunione, tenuta ieri, alla presenza del Direttore Generale ‘Tutela della Salute e Coordinamento del SSR’, Antonio Postiglione, del Direttore Generale dell’ASL, Maria Morgante, e del Direttore Generale del ‘Moscati’, Angelo Percopo”.

“Con l’Azienda Ospedaliera, intanto, è stato attivato l’iter procedurale che porterà, entro il primo ottobre, al passaggio del P.O. di Solofra dall’ASL al Moscati, con il quale è stata avviata una proficua collaborazione nell’interesse dei cittadini irpini e per la tutela del diritto alla salute. Entro il 30 settembre l’ASL, così come l’Azienda Ospedaliera, dovrà redigere il nuovo Atto Aziendale in base al DCA n. 29 del 19 aprile 2018, che ha disposto l’annessione al ‘Moscati’ di Avellino del Presidio Ospedaliero ‘Landolfi’ di Solofra.

Notizie correlate