Manifesti strappati, la protesta di “Siamo Pratola Serra”

Manifesti pubblici strappati, protesta “Siamo Pratola Serra”. “Per l’ennesima volta, si legge in una nota, i manifesti che riportavano opinioni e considerazioni dell’Opposizione consiliare sono stati strappati. A poche ore dall’affissione i soliti “ignoti” incivili hanno letteralmente sfigurato i manifesti al centro del Paese per impedire ai cittadini di leggere le nostre considerazioni sulle questioni amministrative. Un atto vile ed intollerabile che per l’ennesima volta denota il clima di tensione che vive questa Comunità. Solo poche settimane fa furono fatte recapitare delle lettere anonime ad esponenti del gruppo consiliare di minaranza e ad alcuni simpatizzanti. Nelle prossime ore provvederemo ad informare le autorità competenti di quanto accaduto”. 

Qui di seguito il testo del manifesto:

UN ANNO DI SPERPERO E DI PROMESSE

Il bilancio di un anno di amministrazione? IL NULLA!

Anzi, l’immobilismo della nuova compagine amministrativa, occupata esclusivamente alla danza delle poltrone e degli incarichi dirigenziali, consegna un paese peggiore sotto tutti i punti di vista.

LA VIDEOSORVEGLIANZA

Durante la campagna elettorale il candidato sindaco, Emanuele Aufiero, annunciava l’inizio dei lavori per giugno 2017; poi, in consiglio comunale, affermò che per problemi burocratici sarebbero iniziati a settembre 2017, alla fine, la realizzazione della Videosorveglianza, venne rinviata al 2018 annunciando fondi provenienti dallo Stato. Il progetto è stato bocciato e TUTTI sapevano che sarebbe finita così!!! Dalle BUGIE della campagna elettorale si è passato alle BUGIE dei finti finanziamenti. Il Sindaco, che prometteva sicurezza durante i comizi, vuole dare una spiegare ai cittadini?

LA ROTONDA ALLA FRAZIONE SERRA

Altra promessa della campagna elettorale. Sembrava imminente l’inizio dei lavori, ma a distanza di una anno ancora niente. Ma siamo fiduciosi, visto che i lavori sono stati appaltati. La speranza è che non si faccia la fine dei marciapiedi in Via Calvario, dove a gara espletata oltre 40 mila euro furono dirottati altrove. DOVE???

LA SCUOLA

Hanno comprato una struttura, che assomiglia vagamente a una scuola, spendendo circa 800 MILA EURO di soldi dei cittadini. La scorsa settimana abbiamo pagato altri 24 MILA EURO, per “uso improprio e non corretto dei condizionatori nei mesi invernali” qualcuno ha acceso i condizionatori notte e giorno? Chi è stato? Ed vero? Certo è, che la giunta senza porsi neanche il problema ha pagato! E quando verranno completati i lavori all’istituto scolastico di Via Carmine Marano? Gli annunci sono che a settembre 2018 tutto sarà concluso. Un’altra BALLA?

Ma di una cosa possiamo andar fieri, l’appuntamento con i grandi concerti non è venuto meno. Il 2017 annovera forse la migliore kermesse di eventi annunciati prima ancora delle elezioni. E oggi siamo a rendicontare anche questo, perché anche le dichiarazioni sui finanziamenti provenienti dagli sponsor e dalla Regione Campania si sono dimostrate delle Balle! Delle Emerite BALLE!!! Gli unici a pagare sono i cittadini del Comune di Pratola Serra.

Il bilancio 2017 è stato chiuso con ingenti debiti e ne elenchiamo alcuni:

  • oltre MEZZO MILIONE DI EURO con la banca
  • oltre 700 MILA EURO per la raccolta rifiuti
  • oltre 200 MILA EURO per l’energia elettrica fornitura e manutenzione, e non risulta pagata una sola fattura anno 2017.

Ma che fine hanno fatto le tasse che i cittadini pagano? Siamo in attesa di conoscere la verità su molti dei crediti riportati nel bilancio, ma ad oggi non abbiamo avuto il piacere di ricevere una sola spiegazione dai Responsabili Finanziari che si sono avvicendati. Ma una spiegazione dovrà essere data perché bisogna dar conto di ogni singolo euro speso! Insomma un anno di storia nato all’insegna della Bugia dello sperpero e delle false promesse, che ha creato ulteriori debiti! Debiti che ovviamente non preoccupano tutti, visto che si continua a brindare.

 

Notizie correlate