Matteo Piantedosi, capo di Gabinetto del Ministro dell’Interno: gli auguri dell’Irpinia

E’ motivo di orgoglio per l’Irpinia la notizia della nomina del dottor Matteo Piantedosi quale capo di Gabinetto del Ministro dell’Interno.
Una scelta fatta direttamente da Matteo Salvini che ha sempre apprezzato le qualità del funzionario irpino e le sue capacità nell’affrontare ogni delicata situazione, negli anni in cui ha ricoperto delicati compiti alle dipendenze del Ministero dell’Interno, anche quale vice capo della Polizia.
Ne avevamo già dato notizia ieri (LEGGI QUI)
Matteo Piantedosi, sposato e con due figlie, è originario di Pietrastornina ed è un grande appassionato di ciclismo. In una delle sue poche apparizioni pubbliche, la più recente in Irpinia, è avvenuta in occasione dell’arrivo del Giro d’Italia a Montevergine di Mercogliano.
Sul palco delle premiazioni c’era il dottor Piantedosi (vedi foto), al quale un anno fa il 27 maggio 2017 è stata conferita la cittadinanza onoraria di Mercogliano (LEGGI QUI)
Per quanti conoscono personalmente Matteo Piantedosi, è motivo di orgoglio e soddisfazione la notizia di questo importante incarico che premia le qualità professionali e morali di un funzionario di altissimo livello. Sono innumerevoli i messaggi di auguri che il dottor Piantedosi sta ricevendo in queste ore.
Nato nel 1963, è laureato in Giurisprudenza. Entrato quale funzionario nel Ministero dell’Interno, ha dapprima lavorato alla Prefettura di Bologna dal 1989 per i successivi otto anni fino a ricoprire la carica di Viceprefetto Vicario della Prefettura di Bologna, incarico che ha svolto per due anni, fino a quando è stato chiamato al Ministero dell’Interno a dirigere l’Ufficio Relazioni Parlamentari presso l’Ufficio Affari legislativi e Relazioni parlamentari del Viminale. Tra gli altri incarichi, è stato Capo Gabinetto del Capo Dipartimento per le politiche del personale dell’amministrazione civile e per le risorse strumentali e finanziarie, prefetto di Lodi, e Vicecapo di Gabinetto del Ministero degli Interni nell’esecutivo guidato da Mario Monti (con Anna Maria Cancellieri ministro degli Interni). Nel maggio del 2017 è tornato a Bologna come Prefetto.

Notizie correlate