Mercogliano, nasce il grande polo della biomedicina: “Irpinia strategica”

EP-073720A_CULTURALI

Nuovi investimenti per la creazione di un polo di ricerca in Genetica e Nutrigenetica: lo ha annunciato Aldo Patriciello, candidato alle Europee per Forza Italia e Patron del Gruppo Neuromed. “Avellino è strategica nel corridoio meridionale Est-Ovest”, ha detto l’esponente politico molisano che ha notevoli interessi anche in Irpinia, confermando il suo impegno per lo sviluppo nelle zone interne del mezzogiorno, rilanciando sulle enormi potenzialità del territorio.

L’Irpinia è terra di cerniera, per vocazione di congiunzione e connessione, ideale per un Polo di Ricerca in Genetica e Nutrigenetica per la prevenzione della fertilità e delle patologie di origine metabolica.

“Abbiamo già perfezionato con il comune di Mercogliano l’acquisizione di terreni per ampliare e modernizzare la nostra presenza in queste zone, per costruire le migliori condizioni di sviluppo per la cura della persona. Si viene curati meglio dove si fa ricerca, un concetto sempre più diffuso a livello internazionale”.

Alle spalle della Diagnostica Medica, gestita dal gruppo imprenditoriale che fa capo ad Aldo Patriciello, è stata acquisita una zona di circa 400 metri quadrati di terreno su cui sorgerà, a breve, il polo della biomedicina.

Proprio nella sede della struttura medica, Patriciello ha annunciato tale iniziativa, con l’abituale senso della concretezza del suo impegno.

Ho scelto come slogan in questa campagna elettorale “Patriciello c’è”. Ha spiegato: Perché sono abituato a lavorare sul territorio, vicino alle ansie dei miei concittadini, ai problemi quotidiani, a volte alle difficoltà che la vita ci para dinanzi. La crisi della Politica è nell’aver abbandonato i territori: io ci sono e ad Avellino credo di averlo dimostrato, ma non basta; è necessario continuare e fare ancora meglio”.