Reti colabrodo: fondi solo per i progetti più urgenti, pioggia e neve hanno ricaricato le sorgenti

Non ci sono i soldi per tutti gli interventi non ci sono – la richiesta era di un 1 miliardo e 400 milioni di euro per un totale di 850 progetti – ma almeno quelli più urgenti e soprattutto già cantierabili potrebbero da subito essere accolti: una trentina di opere per le quali è prevista una spesa di 45 milioni di euro, di cui cinque per scongiurare una nuova crisi idrica in estate. Dall’Arera di Milano, l’autorità nazionale di Regolazione per Energia Reti e Ambiente arrivano una cattiva ed una buona notizia rispetto all’enorme mole di progetti inviati dal distretto idrico irpino-sannita che attende anche una risposta dalla regione Campania sul piano di emergenza, altri 38 interventi per 40 milioni di euro. Secondo i tecnici dell’Ato, però, le precipitazioni sia piovose che nevose di questo inverno lasciano ben sperare per l’estate che è oramai alle porte.