Solofra, numero chiuso e varchi obbligati per il concerto di Max Gazzè

Varchi obbligati e numero chiuso per il concerto in piazza di Max Gazzè. E’ quanto è venuto fuori dall’incontro tenutosi nella mattinata di ieri a palazzo Orsini e promosso dal sindaco Michele Vignola. Al centro della discussione la circolare del Capo della Polizia Gabrielli che ha previsto una serie di prescrizioni per la manifestazioni pubbliche.

A Solofra il banco di prova più significativo per la macchina organizzativa è rappresentato dai festeggiamenti in onore di San Michele Arcangelo e dal concerto dell’artista in programma per il 23 giugno. Circolare alla mano sono state previste tre aree di stazionamento ambulanze. Il locale destinato ad “Informagiovani”, in via Gregorio Ronca, è stato destinato a sala di pronto intervento. Previsti inoltre due gruppi elettrogeni: per il palco e per le luminarie.

Rispetto agli spettatori del concerto toccherà agli organizzatori monitorare gli accessi ai varchi d’ingresso, approntati in piazza San Michele, fino all’esaurimento della capacità ricettiva. Vietata la vendita di bevande ed alcolici in vetro e lattine. Individuati i percorsi, separati, di accesso e deflusso dalla piazza. Le vie di fuga saranno evidenziate con apposita segnaletica