Atripalda, alunno disabile picchiato da compagno di scuola: indagano i Carabinieri

Sferra un calcio al compagno di scuola disabile, sotto gli occhi dell’insegnante, mandandolo in ospedale.

E’ quanto avvenuto ad Atripalda, presso la scuola Elementare di Via Roma, al momento dell’uscita della scolaresca della terza classe.

L’episodio avvenuto una settimana fa, è venuto alla luce solo oggi in seguito alla querela presentata dai genitori del bambino che ha riportato serie conseguenze.

I fatti, come riportato da impresadiretta.net, si riferiscono alla giornata di venerdì 15 marzo, quando attorno le ore 13.15, mentre gli alunni di una classe 3^ erano in fila nel corridoio, in attesta che suonasse la campanella, un alunno si è avventato violentemente contro un  bambino, sferrandogli un calcio sul fianco destro.

Il piccolo, affetto da DSA e portatore di handicap, si è accasciato ed è stato subito soccorso dai compagni di classe e dagli insegnanti.

La mamma del piccolo, non vedendolo uscire dall’istituto, si è portata all’interno della scuola e ha visto il figlio su una sedia e con il ghiaccio sul fianco, dolorante e con una evidente difficoltà a respirare.

Trasportato presso il Pronto Soccorso pediatrico, il bambino è stato sottoposto ad esami clinici ed ecografici all’orta-addominale.

Dopo i giorni di prognosi stabiliti dai sanitari, però,  il bambino non si è recato a scuola, in quanto, mostrando paura a ripresentarsi in classe. Pare che dieci giorni prima, lo stesso banbino disabile sia stato vittima di un’altra aggressione e sempre dallo stesso compagno di classe.

Sul caso stanno svolgendo indagini i carabinieri di Atripalda.