Accusato di rapina, scagionato 4 mesi dopo

Accusato di rapina, scagionato 4 mesi dopo
Ha trascorso 23 giorni in cella e poi quattro mesi agli arresti domicialiari. Ora che è stato scagionato è pronto a chiedere un risarcimento allo Stato, non solo per l’inguista detenzione, ma anche per l’infamante accusa che gli è piovuta addosso: essere uno spietato rapinatore. Vittima di quella ch…

Accusato di rapina, scagionato 4 mesi dopo

Ha trascorso 23 giorni in cella e poi quattro mesi agli arresti domicialiari. Ora che è stato scagionato è pronto a chiedere un risarcimento allo Stato, non solo per l’inguista detenzione, ma anche per l’infamante accusa che gli è piovuta addosso: essere uno spietato rapinatore. Vittima di quella che lui stesso chiama una giustizia miope è Michele De Stefano: 37 anni, piccolo imprenditore del settore autotrasporti. Vive a Montoro Superiore. Quattro mesi fa fu arrestato dai carabinieri di Perugia: lo accusano di essere uno dei componenti di una banda che nel 2007 assaltò un’industria di rame in Umbria. Solo ora il giudice per le indagini preliminari di Perugia lo ha scagionato. Il 37enne al momento della rapina era in tutt’altra zona d’Italia per lavoro.

Notizie correlate