Anziana si uccide lanciandosi dal sesto piano

Anziana si uccide lanciandosi dal sesto piano
Si è lanciata nel vuoto dal balcone della sua abitazione al sesto piano. Un volto di alcune decine di metri. Ha scelto così di uccidersi una pensionata di 83 anni. Il male di vivere – dunque – fa un’altra vittima ad Avellino. La tragedia in un palazzo di via De Guglielmo. A lanciare l’allarme sono s…

Anziana si uccide lanciandosi dal sesto piano

Si è lanciata nel vuoto dal balcone della sua abitazione al sesto piano. Un volto di alcune decine di metri. Ha scelto così di uccidersi una pensionata di 83 anni. Il male di vivere – dunque – fa un’altra vittima ad Avellino. La tragedia in un palazzo di via De Guglielmo. A lanciare l’allarme sono stati i vicini di casa della donna. A nulla è valso l’intervento dei sanitari del 118. L’anziana è morta sul colpo. Sul posto i carabinieri della compagnia di Avellino per i rilievi del caso. La donna, che abitava al terzo piano insieme al marito di un anno più anziano e ad una giovane badante dell’Est Europa, subito dopo aver finito di pranzare, si é alzata da tavola ma anziché andare a mettersi sul divano come di consueto, é uscita dall’appartamento. A quel punto l’anziana donna é salita al sesto e ultimo piano del condominio e dopo aver aperto la finestra del pianerottolo, usando due grossi vasi di fiori come gradino, si é lanciata nel vuoto con un volo di circa 15 metri che ne determinava l’immediata morte. I Carabinieri della Stazione di Avellino, intervenuti sul posto, hanno sentito il marito, la badante e i vicini potendo verificare come la donna ormai da tempo manifestava intenti suicidi. La signora, infatti, non si era mai ripresa dopo la morte della figlia, avvenuta due anni fa per un male incurabile. Al termine degli accertamenti la salma é stata affidata ai familiari.

Notizie correlate