Arrestato 25enne: spacciava droga in comunità

Arrestato 25enne: spacciava droga in comunità
I Carabinieri di Ariano Irpino hanno eseguito questa mattina un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari di Nola nei confronti di un 25enne di Ariano Irpino. I Carabinieri di Ariano Irpino hanno eseguito la citata ordinanza dopo aver effettuato un’attività d’in…

Arrestato 25enne: spacciava droga in comunità

I Carabinieri di Ariano Irpino hanno eseguito questa mattina un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari di Nola nei confronti di un 25enne di Ariano Irpino. I Carabinieri di Ariano Irpino hanno eseguito la citata ordinanza dopo aver effettuato un’attività d’indagine finalizzata ad accertare un episodio di spaccio di sostanza stupefacente del tipo eroina all’interno della comunità terapeutica “La locanda del gigante” di Acerra. I Carabinieri del Nucleo Operativo dei Carabinieri di Ariano, infatti, dopo aver appreso che qualche giovane ricoverato presso la citata struttura per il recupero dei tossicodipendenti riusciva ad ottenere dosi di stupefacente, hanno iniziato un’intensa attività d’indagine fatta di riscontri e pedinamenti. I Carabinieri, in particolare, hanno seguito alcuni giovani che da Ariano Irpino partivano alla volta dell’hinterland partenopeo utilizzando talvolta l’autostrada e altre volte le strade interne di collegamento con il capoluogo campano. Dopo gli arresti eseguiti nello scorso mese di marzo, quando tre persone furono arrestate con un ingente quantitativo di stupefacente trovato a bordo dell’autovettura utilizzata per recarsi in Napoli, oggi i Carabinieri hanno arrestato P.G. che anziché recarsi nel capoluogo partenopeo si era recato nel comune di Acerra. I Carabinieri di Ariano Irpino in quell’occasione, dopo aver notato il giovane raggiungere un arianese ricoverato presso la citata struttura, hanno iniziato ad escutere a sommarie informazioni alcune persone presenti nella comunità. L’attività dei Carabinieri non si è fermata alla sola escussione dei testimoni; infatti essi hanno verificato gli spostamenti effettuati da P.G., nonché i contatti telefonici avuti da questo. Lo studio dei tabulati telefonici ha dunque avvalorato i sospetti dei Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Ariano Irpino. Dopo aver ricostruito nei minimi particolari i fatti, grazie anche alla preziosa collaborazione offerta dai responsabili della comunità di recupero, hanno informato di quanto successo la Procura di Nola, competente per territorio. A quel punto il magistrato della Procura nolana, dopo aver fatto escutere dai Carabinieri il ragazzo che aveva acquistato la sostanza stupefacente del tipo eroina che non aveva fornito in quella circostanza le generalità dello spacciatore, ha richiesto un’ordinanza di custodia cautelare a carico del 25enne di Ariano. Il G.I.P. del Tribunale di Nola concordando con le risultanze investigative ha emesso il provvedimento richiesto da quella Procura che è stato eseguito dai Carabinieri del Nucleo Operativo di Ariano Irpino che hanno tradotto presso il proprio domicilio in regime di arresti domiciliari P.G. 25enne di Ariano con precedenti specifici per reati in materia di sostanze stupefacenti.

Notizie correlate