Atripalda, fa la “spesa” col supermercato chiuso: ladro in manette

CRONACA ATRIPALDA – Nel pomeriggio di oggi, Intorno alle ore 15.00, i carabinieri di Atripalda hanno tratto in arresto un noto pregiudicato 31enne del posto, sorpreso a commettere un furto all’interno del supermercato CRAI di contrada Alvanite, mentre questo era chiaramente chiuso. L’uomo, che s’era introdotto all’interno del supermercato mediante l’effrazione del finestrone d’un lucernaio posto nella parte posteriore del supermercato, aveva già preparato diverse buste colme di generi alimentari e non alimentari, ma non è riuscito a terminare il colpo proprio a causa dell’intervento dei carabinieri.
Dentro il supermercato, comunque, il ladro aveva già rotto la cassa, appropriandosi degli spiccioli presenti nel fondo dei cassetti, e s’era messo nelle tasche del giubbotto alcuni piccoli oggetti presenti negli scaffali. Tale piccola refurtiva, del valore di nemmeno 70 euro, è stata interamente recuperata, riconosciuta dalla proprietaria del supermercato e a lei subito restituita.
Ma nelle buste piene di refurtiva e ancora all’interno del supermercato c’era di tutto, sia generi di prima necessità che generi decisamente diversi e costosi, quali bottiglie di superalcolici, tanto che il valore complessivo di quella merce superava abbondantemente i 700 euro.
Al termine degli atti conseguenti all’arresto, il giovane, che negli ultimi dodici mesi è stato già varie volte arrestato per furto, è stato condotto nelle celle del Comando Provinciale dei Carabinieri di Avellino, ove dovrà attendere fino a domani mattina per essere accompagnato al Palazzo di Giustizia ed essere sottoposto al processo penale con rito per direttissima.

Notizie correlate