Avella, rubò 6mila euro al cimitero: denunciato 43enne

Avella, rubò 6mila euro al cimitero: denunciato 43enne

I Carabinieri della Stazione di Avella hanno denunciato a p.l. un 43enne del luogo per il furto di 6mila euro in contanti perpetrato negli Uffici del cimitero Comunale di Avella.
Lo scorso 8 maggio verso le ore 13,00 ignoti avevano asportato dalle casse dell’ufficio cimiteriale 6.000 €uro in contanti, custoditi dalla ditta che ha in appalto la manutenzione delle tombe. Tale somma, corrispondente ai tributi versati durante il mese di aprile dai familiari dei defunti per la manutenzione dei loculi, era stata conservata dall’impiegata in un armadio, lasciato inavvertitamente incustodito per poco tempo.
A seguito di ciò i militari della Stazione di Avella, guidati dal Mar. Ca. Gian Marco Piccione, avviavano le indagini eseguendo un accurato sopralluogo, nel corso del quale effettuavano anche i rilievi tecnici rivelatisi molto utili alle indagini.
Infatti, analizzando tutti gli elementi raccolti riuscivano ad acquisire elementi di colpevolezza a carico di un 43enne operaio del posto, ritenuto responsabile del furto.
L’uomo, che per ragioni di lavoro frequenta il cimitero, di fronte all’evidenza non poteva fare altro che ammettere le proprie responsabilità. Sono in corso ulteriori accertamenti per recuperare la refurtiva.
Gli atti assunti sono stati inviati alla Procura della Repubblica di Avellino, diretta dal dott. Mario Aristide Romano per le ulteriori incombenze di competenza.

Notizie correlate