Carne di maiale sospetta, maxi sequestro

Carne di maiale sospetta, maxi sequestro
Continuano serrati controlli dei carabinieri del Comando Provinciale di Avellino nel settore agroalimentare, al fine di scongiurare possibili contagi da febbre suina. In particolare stamani a Moschiano (AV), i carabinieri della Compagnia di Baiano (AV) e della Stazione di Quindici (A…

Carne di maiale sospetta, maxi sequestro

Continuano serrati controlli dei carabinieri del Comando Provinciale di Avellino nel settore agroalimentare, al fine di scongiurare possibili contagi da febbre suina. In particolare stamani a Moschiano (AV), i carabinieri della Compagnia di Baiano (AV) e della Stazione di Quindici (AV), unitamente a personale del Nucleo Antisofisticazioni di Salerno, coadiuvati dall’ASL di Avellino – Servizio Veterinario, hanno effettuato un controllo presso un allevamento di maiali. E’ stato accertato che circa 100 capi suini erano privi dei prescritti tatuaggi di identificazione che consentono anche di stabilire, con certezza, la loro provenienza. Gli animali e l’intera azienda sono stati quindi sottoposti a sequestro sanitario ed affidati al proprietario, un 33enne incensurato del posto. Immediatamente sono stati espletati controlli a tappeto presso le macellerie ed i supermercati della zona al fine di verificare se la carne fosse stata posta in commercio: in totale sono stati sequestrati ben 6 quintali di carne di maiale, già macellata, priva di etichettatura e quindi mancante del requisito della tracciabilità.

Notizie correlate