Cadavere Terminio: non c’è ancora identità

Cadavere Terminio: non c’è ancora identità
E’ ancora mistero sul ritrovamento del cadavere bruciato di un uomo di mezza età ritrovato ieri sera in una piazzola di sosta sul Terminio nella zona Orto dei tarelli nei pressi dell’altopiano di Verteglia. I carabinieri hanno lavorato per tutta la notte insieme al medico legale e al procuratore cap…

Cadavere Terminio: non c’è ancora identità

E’ ancora mistero sul ritrovamento del cadavere bruciato di un uomo di mezza età ritrovato ieri sera in una piazzola di sosta sul Terminio nella zona Orto dei tarelli nei pressi dell’altopiano di Verteglia. I carabinieri hanno lavorato per tutta la notte insieme al medico legale e al procuratore capo della Repubblica di Sant’Angelo dei Lombardi, Antonio Guerriero, che si è recato direttamente sul posto. A dare l’allarme sono stati alcuni passanti che hanno notato il cadavere dell’uomo ed hanno allertato i carabinieri. Il corpo è parzialmente bruciato: il volto coperto da una busta di plastica. Non è escluso che sia stato ucciso e poi dato alle fiamme. Ancora da accertare l’identità. Gli inquirenti partono dai rilievi di parte delle impronte digitali. Potrebbe trattarsi anche di un pastore o di un extracomunitario. Al momento viene battuta anche la pista di un omicidio di stampo camorristico. In queste ore sono in corso accertamenti incrociati sull’elenco delle persone di cui è stata denunciata la scomparsa.

Notizie correlate