Clonava documenti, irpino mente della banda

Clonava documenti, irpino mente della banda
Anche un irpino nella organizzazione che falsificava documenti e bolli anche per favorire l’ immigrazione clandestina sgominata a Nola. Tre le persone finite in manette. Si tratta di un 50enne di Avella, di un 34enne di Napoli e di un marocchino di 37 anni, residente a Sant’ Anastasia. Devono rispon…

Clonava documenti, irpino mente della banda

Anche un irpino nella organizzazione che falsificava documenti e bolli anche per favorire l’ immigrazione clandestina sgominata a Nola. Tre le persone finite in manette. Si tratta di un 50enne di Avella, di un 34enne di Napoli e di un marocchino di 37 anni, residente a Sant’ Anastasia. Devono rispondere di contraffazione di pubblici sigilli, falso, possesso e fabbricazione di documenti di identificazione falsi, ricettazione ed altri reati. Secondo quanto hanno accertato, la banda reperiva documenti falsi di vario genere, carte di identità e patenti di guida, ma anche titoli di studio, codici fiscali e valori bollati. L’organizzazione si avvaleva anche di alcuni collaboratori, due dei quali sono stati sottoposti all’ obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria. Lo straniero deve rispondere anche del reato di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e di contraffazione di sigilli dello Stato per aver realizzato e procurato un permesso di soggiorno ad un altro marocchino.

Notizie correlate