Discarica abusiva, denunciati padre e figlio

Discarica abusiva, denunciati padre e figlio
Gli uomini della Tenenza di Ariano Irpino della guardia di finanza hanno sottoposto a sequestro un’area di 630 metri quadri in via Arenara, nel comune di Mirabella Eclano. Al momento dell’ingresso nel fondo, sito in nel bel mezzo di una vasta zona verde ed incontaminata, i militari si son trovati di…

Discarica abusiva, denunciati padre e figlio

Gli uomini della Tenenza di Ariano Irpino della guardia di finanza hanno sottoposto a sequestro un’area di 630 metri quadri in via Arenara, nel comune di Mirabella Eclano. Al momento dell’ingresso nel fondo, sito in nel bel mezzo di una vasta zona verde ed incontaminata, i militari si son trovati dinnanzi ad una distesa di scarti di lavorazione, pneumatici, bombole del gas, batterie esauste, lastre di eternit, motori d’auto, contenitori di olio saturo, ferraglia, cisterne, grondaie, resti di lavorazione del ferro e dell’alluminio e finanche carcasse di veicoli. Dopo aver proceduto alla delimitazione della zona illecitamente adibita a discarica, estesa per un’area di circa 630 metri quadri, i finanzieri immediatamente risalivano all’individuazione delle responsabilità in capo al proprietario del fondo, tale G.V. (di anni 69), nato a Mirabella Eclano (AV), ed a suo figlio, tale G.L. (di anni 40), nato ad Avellino, quest’ultimo titolare di una impresa esercente l’attività di profilatura e piegatura a freddo di grondaie. Mentre l’area veniva sottoposta sequestro, i due responsabili venivano deferiti alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Ariano Irpino. L’intera area, sottoposta a sequestro giudiziario, sarà oggetto di bonifica per tornare ad essere parte inscindibile della bellezza della provincia irpina.

Notizie correlate