In fin di vita in casa, lo salvano i carabinieri

In fin di vita in casa, lo salvano i carabinieri
In fin di vita in casa da solo e con un femore rotto. A salvare l’anziano l’intervento dei carabinieri. Il dramma a Chiusano San Domenico. A dare l’allarme un nipote dell’uomo che non dava più notizie di se da almeno una settimana. L’anziano, 89 anni, non rispondeva al telefono e nemmeno al campanel…

In fin di vita in casa, lo salvano i carabinieri

In fin di vita in casa da solo e con un femore rotto. A salvare l’anziano l’intervento dei carabinieri. Il dramma a Chiusano San Domenico. A dare l’allarme un nipote dell’uomo che non dava più notizie di se da almeno una settimana. L’anziano, 89 anni, non rispondeva al telefono e nemmeno al campanello della porta. Una pattuglia dell’Arma si è recata sul posto e con l’ausilio dei vigili del fuoco si è riusciti a sfondare la porta. L’anziano è stato trovato riverso sul pavimento privo di coscienza, parzialmente disidratato ed in pessime condizioni igieniche-sanitarie. L’uomo era in quelle condizioni da diversi giorni. Aveva il femore rotto forse a causa di una rovinosa caduta. L’89enne ora è ricoverato in ospedale dove viene sottoposto a terapia.

Notizie correlate