La pedinava da quasi due anni: 55enne nei guai per stalking

CRONACA PRATOLA SERRA – Nella tarda mattinata odierna militari della Compagnia Carabinieri di Mirabella Eclano ed in particolare della Stazione di Pratola Serra procedevano nell’esecuzione dell’ordinanza di applicazione della misura cautelare del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla persona offesa a carico di un soggetto 55enne del luogo, già noto alle forze dell’ordine.
Misura, emessa dal G.I.P. del Tribunale di Avellino su richiesta della Procura della Repubblica del capoluogo, trae origine da complessa e articolata indagine svolta dai Carabinieri della locale Stazione nella quale si evidenziava che la persona offesa del reato, una ragazza ventenne, veniva ripetutamente seguita dall’uomo in qualsiasi orario del giorno e della notte tanto da costringerla a farsi sempre accompagnare da qualcuno nei suoi spostamenti oppure a recarsi presso il locale Comando Arma per chiedere aiuto al Comandante della Stazione al fine di far desistere l’individuo nel suo intento. Oltre a tali atti, iniziati nel giugno del 2010, si constatava inoltre la presenza di varie scritte sui muri del paese indirizzati verso la parte offesa e, in una circostanza, venivano da lui rivolte minacce verso un ragazzo “colpevole” di averla accompagnata a casa. Tale condotta ha cagionato nella ragazza un persistente stato di ansia e paura tale da indurla a cambiare le proprie abitudini di vita quotidiana. Prescrizioni a carico del destinatario della misura e ordinate dal Giudice di Avellino consistono nel non avvicinarsi all’abitazione della ragazza, al suo luogo di lavoro o altri luoghi da lei frequentati e il divieto di comunicare con la parte offesa attraverso qualsiasi mezzo.

Notizie correlate