Picchia a sangue i genitori, denunciato 45enne

Picchia a sangue i genitori, denunciato 45enne
Ancora un triste episodio di violenza e maltrattamenti fra le mura domestiche ha sconvolto un piccolo paesino dell’Alto Calore. Determinante in tale circostanza è stato l’intervento dei Carabinieri della Compagnia di Montella che, giunti sul posto per sedare quella che all’apparenza poteva sembrare …

Picchia a sangue i genitori, denunciato 45enne

Ancora un triste episodio di violenza e maltrattamenti fra le mura domestiche ha sconvolto un piccolo paesino dell’Alto Calore. Determinante in tale circostanza è stato l’intervento dei Carabinieri della Compagnia di Montella che, giunti sul posto per sedare quella che all’apparenza poteva sembrare solo una violenta lite familiare tra un quarantacinquenne ed i suoi anziani genitori, venivano a conoscenza di una ben più grave situazione. Infatti, i Carabinieri immediatamente intervenuti a seguito di una segnalazione della Centrale Operativa della Compagnia di Montella, dopo aver calmato gli animi, soccorrevano i genitori vittima delle percosse ed in evidente stato di shock accompagnandoli all’ospedale, dove i sanitari li visitavano e medicavano. Grazie all’intervento dei Carabinieri, di fatto, sono state evitate conseguenze più gravi agli anziani ed indifesi genitori. Dalle indagini esperite dai Carabinieri, per ricostruire la dinamica dell’accaduto ed eventuali responsabilità emergevano numerosi indizi di colpevolezza a carico del figlio, un quarantacinquenne pregiudicato, con il quale la vittima convive. Il tutto era nato da una discussione intrapresa poco prima tra genitori e figli per futili degenerata poi in lite violenta. Da ulteriori accertamenti effettuati per chiarire la posizione dell’uomo emergeva che lo stesso era stato in passato protagonista di analoghi episodi di violenza, per cui era stato anche allontanato dalla sua abitazione. A dire il vero, il pregiudicato è soggetto ben noto sia ai Carabinieri che alla popolazione, che ancora ricorda la serie di danneggiamenti alle autovetture in sosta, scoperto tempo fa dai Carabinieri che lo avevano denunciato per danneggiamento continuato. La situazione sembrava però essere rientrata, fino a ieri quando ancora una volta l’uomo ha dato sfogo alla sua ira picchiando i genitori; pertanto i Carabinieri hanno proceduto a denunciarlo in stato di libertà per il reato di maltrattamenti in famiglia ed interessare i competenti Servizi Sociali.

Notizie correlate