Nove cani da caccia detenuti in cucce non autorizzate: nei guai 35enne di Lacedonia

Maltrattamenti di animali e abusivismo edilizio: è quanto emerso a seguito di un controllo, effettuato dai Carabinieri della Stazione di Lacedonia, che ha portato al deferimento di un 35enne del luogo alla competente Autorità Giudiziaria.

I militari hanno accertato che all’interno di un fondo agricolo di circa 250 metri quadrati, ubicato in agro di Lacedonia, era stato realizzato un manufatto in muratura in assenza di titoli autorizzativi, nonché due cucce dove erano detenuti, in spazi angusti, nove cani da caccia di varie razze ed età, legati con delle corte catene.

A carico del 35enne è scattata la denuncia in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino. Personale del Servizio Veterinario ASL di Avellino, dopo aver accertato le buone condizioni di salute degli animali, ha proceduto all’affidamento in temporanea custodia a persona del luogo.

Notizie correlate