Omicidio Fosso Santa Lucia, nessuna colluttazione

Non sarebbero state trovate tracce rilevanti per accreditare l’ipotesi della colluttazione.

Questi i primi riscontri su gli esami consegnati dal medico legale, Lamberto Pianese, dopo la tragedia di dieci giorni fa avvenuta in Fosso Santa Lucia.

Le uniche ferite riportate da Gianmarco Gimmelli sarebbero riconducibili a traumi provocati dalla caduta dal davanzale di casa e da ferite auto-inferte.

Nel frattempo nella giornata di oggi, la fidanzatina 18enne della vittima Claudio Zaccaria, Ylenia, verrà sottoposta ad analisi sulle ferite riportate che potrebbero fornire altri dettagli su quello che è accaduto quella tragica mattina.

Nei prossimi giorni sono attesi anche i risultati tossicologici.