«Primavera Nolana», udienza rinviata

Udienza preliminare dinanzi al gup del tribunale di Napoli per gli imputati accusati di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti e coinvolti nell’operazione, denominata Primavera Nolana tra cui gli irpini Annabella e Benedetto Cava, Luciano Sorrentino e Mario Peluso.

Ieri mattina i difensori tra cui Gaetano Aufiero, Raffaele Bizzarro e Quirino Iorio hanno chiesto per i 18 imputati il rito abbreviato mentre gli altri 14 imputati hanno chiesto di essere giudicati con il rito ordinario. Il giudice ha rinviato al 14 dicembre per dare il via alle discussioni dei difensori per poi proseguire l’8 gennaio con l’emissione della sentenza.

Le misure cautelari furono eseguite il 18 aprile scorso, quando gli agenti di polizia del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Nola diedero esecuzione ad un’ordinanza del gip del Tribunale di Napoli. 32 le misure cautelari emesse, di cui 18 in carcere e 14 in regime di detenzione domiciliare.

L’operazione consentì agli inquirenti di identificare due distinti gruppi criminali dediti al traffico e allo spaccio di ingenti quantità di cocaina ed hashish. Entrambi i gruppi operavano nelle provincie limitrofe di Avellino, Benevento e Caserta.

Notizie correlate