Sito clonato, polizia scopre una truffa on line

Sito clonato, polizia scopre una truffa on line
Aveva acquistata via internet un stereo, ma dopo aver pagato 300 euro il prodotto non gli è stato mia consegnato. E’ stato così che ha chiesto aiuto agli uomini della Questura di Avellino che hanno avviato le indagini e sono venuti a capo di una truffa on line escogitata da una coppia di rumeni. I d…

Sito clonato, polizia scopre una truffa on line

Aveva acquistata via internet un stereo, ma dopo aver pagato 300 euro il prodotto non gli è stato mia consegnato. E’ stato così che ha chiesto aiuto agli uomini della Questura di Avellino che hanno avviato le indagini e sono venuti a capo di una truffa on line escogitata da una coppia di rumeni. I due avevano clonato un sito internet regolarmente registrato e lo utilizzavano per effettuare delle aste di prodotti elettronici. A scoprili sono statigli agenti della squadra mobile dal vicequestore Pasquale Picone. L’uomo è in corso di identicazione mentre la donna, 25 anni, è stata rintracciata e denunciata a piede libero. Entrambi sono domiciliati nel nord Italia. Dall’asta in rete, l’avellinese si era aggiudicato per 300 euro uno stereo che però non ha mai ricevuto nonostante avesse pagato in anticipo per la transazione.

Notizie correlate