Stoccaggio illecito di rifiuti e lavoratori pagati “in nero”: denunciato titolare di un’azienda

I Carabinieri della Stazione di Chiusano San Domenico, a conclusione di mirati accertamenti eseguiti unitamente ai colleghi delle Stazioni Carabinieri Forestali di Volturara Irpina e Avellino, nonché a personale dell’Ispettorato del Lavoro di Avellino, hanno deferito alla competente Autorità Giudiziaria il titolare di un’azienda per lo stoccaggio e trattamento rifiuti speciali non pericolosi.

L’accesso ispettivo all’azienda, ha permesso di accertare lo stoccaggio illecito di rottami ferrosi e rifiuti di carta, senza osservare le prescrizioni contenute e richiamate nell’autorizzazione che stabilisce le quantità massime di rifiuti che potevano essere detenute e i limiti temporali per trattarli; la mancata richiesta del certificato antincendio, in relazione alla mole di rifiuti cartacei stoccata e depositata all’interno dell’opificio; il mancato aggiornamento dei registri di carico e scarico dei rifiuti; l’impiego di tre lavoratori extracomunitari non regolarmente assunti che, oltre alla prevista “maxi sanzione”, ha fatto scattare la sospensione dell’attività imprenditoriale.

 

Notizie correlate