Tagliavano alberi, condannati padre e figlio

Tagliavano alberi, condannati padre e figlio
Sorpresi a tagliare alberi in una zona vincolata e alta pregio paesaggistico. Per questo motivo padre e figlio sono sati condannati dal giudice del tribunale di Avellino ad un anno e quattro mesi di reclusione. Il processo è avvenuto per direttissima. I due, rispettivamente di 52 e 25 anni, furono a…

Tagliavano alberi, condannati padre e figlio

Sorpresi a tagliare alberi in una zona vincolata e alta pregio paesaggistico. Per questo motivo padre e figlio sono sati condannati dal giudice del tribunale di Avellino ad un anno e quattro mesi di reclusione. Il processo è avvenuto per direttissima. I due, rispettivamente di 52 e 25 anni, furono arrestati dai carabinieri della stazione di Serino. Il blitz scattò alla località “Boschetto del Salvatore”, una zona del monte Terminio che rientra nell’ambito dell’area protetta del Parco dei Picentini. I militari dell’Arma li hanno sorpresi mentre tagliavano alberi per ricavarci legna da ardere da vendere poi a prezzi stracciati. Quando i militari sono arrivati avevano ancora le seghe elettriche in azione. Padre e figlio hanno annunciato però ricorso in Appello.

Notizie correlate