Vanno a prostitute ad Eboli, fermati e multati

Vanno a prostitute ad Eboli, fermati e multati

Fermati dai carabinieri, hanno ammesso di aver avuto rapporti sessuali con una sudamericana che si prostituiva lungo il litorale di Eboli: per questo motivo sono stati pesantemente sanzionati. Nei guai una decina di avellinesi. I rapporti a pagamento venivano consumati prevalentemente in macchina nella pineta, al riparo da occhi indiscreti. In manette con l’accusa di sfruttamento della prostituzione è finito il marito della donna, una 30enne di nazionalitá dominicana: si tratta di un 49enne, originario di Salerno che vigilava nascosto in auto sull’attività della consorte. La 30enne era diventata in poche settimane la prostituta più richiesta sul litorale ebolitano. I carabinieri della compagnia di Eboli, diretta dal tenente Francesco Manna, hanno fermato alcune persone subito dopo che si erano intrattenute con la donna; gente comune, provenienti da Salerno e dai comuni dell’Avellinese, che aveva pagato alcune decine di euro per pochi minuti di sesso. La loro testimonianza ha confermato l’attivitá della donna.

Notizie correlate