Finto maresciallo dei Carabinieri arrestato a Montefalcione da quelli veri

carabinieri in azione

Ha tentato di truffare un’anziana di Montefalcione spacciandosi per un maresciallo dei Carabinieri. E’ stato arrestato da quelli veri.
I fatti risalgono allo scorso mese di febbraio: a cadere nella trappola, . Spacciandosi come Maresciallo dei Carabinieri ed utilizzando la solita tecnica:
una telefonata alla vittima prescelta, con richiesta di denaro quale cauzione per scarcerare il figlio della signora, a dire del “maresciallo” in quel momento ristretto in camera di sicurezza, responsabile di aver cagionato un incidente stradale con feriti. Preoccupazione e ansia da parte della donna, disponibilità a ricevere l’aiuto dell’interlocutore che, poco dopo la telefonata, si presentava presso l’abitazione dell’anziana di Montefalcione per il ritiro di quanto concordato, quindi immediata fuga non appena in possesso del bottino. E solo a questo punto la vittima si rendeva conto del raggiro in cui era incappata per richiedere l’intervento dei Carabinieri. Quelli veri.

Attraverso una scrupolosa attività investigativa i militari della Stazione CC di Montefalcione che si avvalevano di importanti testimonianze, veniva identificato il finto Carabiniere in un malfattore 29enne di Napoli, già gravato da precedenti per analoga fattispecie di reato. Serrate le ricerche da parte dei Carabinieri che, nel quartiere 167 di Napoli-Secondigliano, rintracciavano e traevano in arresto l’indagato, traducendolo presso la Casa Circondariale di Napoli-Poggioreale. Sono tuttora in corso accertamenti da parte dei Carabinieri finalizzati sia a risalire all’identità di eventuali complici sia ad appurate eventuali ulteriori responsabilità del soggetto in analoghi fatti reato.