Per la morte del 35enne all’Ospedale “Moscati”, dieci indagati, tra medici ed infermieri

E’ un atto dovuto, non c’è dubbio, ma è ferma la volontà di stabilire le cause del decesso di Alessio Sanseverino, il 35enne, di Mugnano del Cardinale. (LEGGI QUI)

Il giovane, colpito da tetraparesi spastica in seguito a un grave incidente, era per questo motivo costretto su una sedia a rotelle. Nei giorni scorsi, si era recato presso l’Ospedale Moscati di Avellino per sottoporsi a una serie di indagini mediche di routine.

Durante il ricovero, il giovane ha accusato un malore e le sue condizioni si sono velocemente aggravate, tanto da rendersi necessario il trasferimento presso il reparto di Rianimazione.

Il magistrato che ha aperto un fascicolo per accertare le cause del decesso, ha provveduto all’iscrizione nel registro degli indagati i nominativi di dieci persone, tra medici e infermieri, per fare chiarezza sull’accaduto e stabilire eventuali responsabilità. L’ipotesi di reato è quella di omicidio colposo.

Saranno importanti i risultati degli degli esami diagnostici ai quali era stato sottoposto il giovane e soprattutto quelli che emergeranno dall’esame autoptico sul corpo dello sfortunato 35enne di Mugnano del Cardinale.

 

Notizie correlate