Equitalia, sotto accusa il piano industriale

Equitalia, sotto accusa il piano industriale
All’Equitalia si vivono momenti di agitazione, infatti i sindacati rivendicano gli impegni non rispettati. Di seguito la nota di Fabi, Fiba Cisl, Fisac, Cgil, Snalec Sinfub, Uilca Uil: “Le performance realizzate dai lavoratori di Equitalia Avellino, in poco tempo e con strutture tecnologiche ed info…

Equitalia, sotto accusa il piano industriale

All’Equitalia si vivono momenti di agitazione, infatti i sindacati rivendicano gli impegni non rispettati. Di seguito la nota di Fabi, Fiba Cisl, Fisac, Cgil, Snalec Sinfub, Uilca Uil: “Le performance realizzate dai lavoratori di Equitalia Avellino, in poco tempo e con strutture tecnologiche ed informatiche non ancora a regime, testimoniano lo sforzo che ciascun lavoratore ha saputo profondere per raggiungere un grande successo che ha portato la nostra provincia in vetta alle statistiche nazionali elaborate da Equitalia Holding, relativamente agli anni 2007 e 2008 per i risultati ottenuti ed il servizio erogato. La stessa Holding prevedeva, con il piano industriale 2007/2009, un processo di regionalizzazione che avrebbe consentito, la riduzione dei costi e la efficienza del servizio. In sede di incontro di incorporazione, avevamo ricevuto ampia disponibilità dalla subentrante Equitalia Polis, di tutela delle professionalità locali, nonchè di disponibilità a coordinare le sinergie in direzione di un obiettivo comune. Purtroppo oggi siamo costrette a prendere atto, considerato il giudizio professionale complessivo, attribuito ai lavoratori dall’attuale Governance, che gli obiettivi vanno sicuramente nella direzione opposta a quanto possa definirsi “risultato, tutela dei lavoratori e servizio offerto agli enti ed ai contribuenti”.

Notizie correlate