Lega Sannitica: togliere i risparmi irpini dalle banche

Lega Sannitica: togliere i risparmi irpini dalle banche

“Visto quello che succede sul nostro territorio a proposito di banche e del loro rifiuto a finanziare attività, progetti, piccola e media impresa all’interno del nostro territorio e nel Sud in genere, invito tutti i risparmiatori e gli imprenditori irpini a chiudere tutti i conti correnti, a togliere i loro risparmi dai forzieri di questi vampiri e da queste sanguisughe che nulla hanno a che vedere con la nostra storia ed il nostro mondo di essere, e rivolgersi esclusivamente ad Istituti bancari irpini”. Così Lorenzo Lommano presidente della Lega Sannita. Ancora una volta – ha continuato Lommano – abbiamo subito l’orrenda colonizzazione del sistema creditizio che ha inghiottito la maggior parte delle risorse economiche dell’Irpinia. I risparmi dei nostri cittadini – ha proseguito Lommano – pagati con un tasso minimo, vengono investiti altrove, dove gli istituti creditizi speculano ed hanno interesse ad investire traendone utili altissimi e favorendo attività ed imprese di altre parti geografiche del Paese, al Nord dell’Italia tanto per intenderci. Così facendo – ha ancora continuato Lommano – tolgono liquidità dal nostro territorio, lasciando dietro, insieme alle briciole, tanta povertà per lo sviluppo dei giovani irpini che si rivolgono a loro per avere finanziate le loro imprese. A questo punto – ha concluso Lommano – non resta altro che ritirare immediatamente quanto depositato presso queste banche, ed affidarli esclusivamente agli Istituti Bancari che operano sul territorio ed investono per lo sviluppo economico e sociale dell’Irpinia e del popolo sannita.

Notizie correlate