Melchionna (Cisl) contrario a tagli su pensioni welfare e sanità

Melchionna (Cisl) contrario a tagli su pensioni welfare e sanità

Il Segretario Generale della Cisl Irpina Mario Melchionna è favorevole ai tagli della spesa improduttiva ma è decisamente contrario ai tagli sulla spesa sociale: pensioni, welfare e sanità! ”L’obiettivo è di proporre al Governo, opposizione, e parti sociali, unità di intenti, un patto volto a superare i veri problemi del paese.Si può uscire dalla crisi , ma tutti uniti su un obiettivo: sostenere una politica di rigore per aggredire i nodi veri del Paese. In questi momenti drammatici, il Governo e le forze politiche di maggioranza e opposizione dovrebbero reagire con forza e coraggio e con senso di responsabilità. Il Governo deve avere il coraggio politico e civile di tagliare gli sprechi e le imbrogli. Recuperare risorse vuol dire anche recuperare credibilità con l’opinione pubblica. Altro che pensioni, welfare e sanità, chiediamo la riforma dell’assetto amministrativo: ci sono troppi enti inutili, troppe istituzioni che si sovrappongono e troppo costo della politica. I veri fannulloni sono quei politici che non hanno affrontato questi nodi. Occorre dunque una discussione forte con il Governo centrale, locale e l’opposizione perché un’aggressione così potente si affronta solo se c’e’ l’interesse di tutti, parti sociali, politica e opposizione. Quanto alla decisione del Governo Zapatero di tagliare del 5% gli stipendi dei dipendenti pubblici,- conclude Melchionna- in Italia possiamo gestire in modo diverso la crisi. I tagli ai dipendenti pubblici nel nostro Paese sarebbero un errore gravissimo, diciamo si’ invece ai tagli ai consulenti e ai non contrattualizzati”.

Notizie correlate