Occupazione, sondaggio Excelsior: l’Irpinia perderà 730 posti

Secondo i dati di un sondaggio elaborato dal sistema operativo “Excelsior” di Unioncamere e del ministero del Lavoro l’Irpinia perderà altri 730 posti di lavoro nel periodo da gennaio-marzo 2012. I dati relativi alla provincia di Avellino sono tra i peggiori del Paese. Nel dettaglio il sondaggio prevede che le imprese riguardanti i settori dell’industria e dei servizi vedranno assunzioni per 640 persone, ma ci saranno perdite di lavoro per circa 1370 dipendenti o per scadenza di contratto o per pensionamento o per licenziamento. Dunque il saldo tra entrate e uscite dal mondo del lavoro è negativo e sarà pari all’1,4%, il doppio rispetto allo 0,7% in tutt’Italia. Per quanto riguarda le altre province campane, Salerno dovrebbe registrare la nostra stessa percentuale di perdita, mentre meglio faranno Caserta (-1,3%), Napoli (-0,8%) e Benevento su tutte con una perdita dello 0,6%. In merito ecco l’intervento di Ferruccio Dardanello, presidente di Unioncamere: “Per ridare slancio all’occupazione e agli investimenti, le imprese hanno bisogno di un credito accessibile. In questa delicata fase economica è anche indispensabile individuare percorsi adeguati per dare impulso ai consumi, puntando anzitutto sulla grande risorsa del turismo per attrarre flussi internazionali”.

Notizie correlate