Rinnovo contratti edilizia: 117 euro in più al terzo livello

Rinnovo contratti edilizia: 117 euro in più al terzo livello

Dopo i rinnovi dei Contratti Nazionali dell’Edilizia Industria e Edilizia Cooperazione, è stato siglato oggi anche il CCNL  Edilizia Aniem-Confapi che coinvolge 150.000 lavoratori e 8.000 imprese. Il rinnovo prevede una durata triennale, sia per la parte economica che per quella normativa, ed un incremento retributivo pari ad €. 117,00 al terzo livello, suddiviso in tre soluzioni: 40,30 euro dal 1 aprile 2010, 39,00 euro dal 1 gennaio 2011 e 37,70 euro al 1 gennaio 2012. “L’accordo introduce molte novità – ha spiegato Carmine Piemonte, segretario della Feneal Uil- rispetto al salario territoriale ed in parte differisce dalle soluzioni percorse con i rinnovi siglati con l’Ance e con le Coop. A partire dal  1° luglio 2011 cessa l’EET e viene introdotto un nuovo elemento retributivo, l’EVR (Elemento Variabile della Retribuzione) fissato nella misura massima del 6% e legato ai risultati conseguiti in termini di produttività, qualità e competitività del territorio. Ma diversamente dagli altri accordi, l’articolato sottoscritto prevede una semplificazione delle procedure relative alla contrattazione locale senza valutazioni di produttività a livello di singola azienda, determinando in questo modo una maggiore esigibilità di questa parte del salario per i lavoratori dipendenti delle piccole e medie imprese. Ci auguriamo che anche con gli artigiani sia possibile rinnovare il contratto, così da concludere positivamente la stagione di tutti i rinnovi del settore edile.”

Notizie correlate