Omicidio in via Fosso Santa Lucia ad Avellino: un morto e due feriti gravi

Tragedia in via Fosso Santa Lucia ad Avellino, alle spalle del Mercatone.
Un uomo ha accoltellato la compagna e ucciso un altro giovane, per poi lanciarsi dalla finestra.
La decisione di farla finita, da parte dell’accoltellatore, è avvenuta dopo una breve trattativa con la Polizia. 
Ore 11.50 – Secondo le prime ricostruzioni nell’abitazione a Fosso Santa Lucia ad Avellino, teatro della tragedia, sarebbe avvenuta una lite tra due uomini, alla presenza di una donna che ha rimediato una coltellata alla gola e si è finta morta per sfuggire alla furia omicida dell’aggressore che, braccato dalla Polizia, avrebbe prima tentato di fare esplodere la casa attraverso una fuga di gas, per poi lanciarsi dalla finestra al primo piano.
Entrambi sono stati trasportati in ospedale in codice rosso. Sul posto sono intervenuti Polizia e Vigili del Fuoco.
All’interno dell’abitazione, però, c’è il corpo senza vita dell’altro uomo, ucciso a coltellate. Alla base dell’insano gesto possibili motivi di gelosia.
Seguiranno aggiornamenti.
Ore 12.10 – Si continua a lavorare nel campo delle ipotesi. Emergono nuovi particolari sui motivi dell’insano gesto dell’omicida di via Fosso Santa Lucia. La tragedia potrebbe essere collegata all’incendio di un’autovettura avvenuto nella notte in Corso Umberto, che ha danneggiato anche la facciata di un palazzo(leggi qui). Resta praticabile anche l’ipotesi dell’omicidio passionale.
La donna, sulla trentina, non sarebbe in pericolo di vita. Non si conoscono ancora le condizioni dell’aggressore, che si è lanciato dalla finestra della sua abitazione, al primo piano.
Ore 12.25 – Proseguono i rilievi della Polizia Scientifica. E’ arrivato anche il magistrato, chiamato a chiarire le dinamiche della tragedia.

Notizie correlate