Il Sindaco di Montefredane ha ragione: inesatto il comunicato dei Carabinieri

Ha ragione il sindaco di Montefredane: nessun sequestro di discariche abusive s’è registrato in quel paese. Valentino Tropeano, con una nota stampa ha categoricamente smentito quanto riportato da tutti gli organi di stampa che, involontariamente, si sono resi complici di un grave errore riportando integralmente quanto comunicato dal Comando Provinciale dei Carabinieri di Avellino. Ha chiesto Tropeano: “Mi corre l’obbligo di sottolineare che non sono a conoscenza di nessun sequestro di aree destinate a discariche abusive nel mio comune – si legge nella nota del Sindaco –  Ne di denunce a cittadini di Montefredane. Per cui sento il dovere di salvaguardare l’immagine del mio comune, dove posso assicurare che i cittadini partecipano con grande senso di responsabilità nella salvaguardia ambientale. Ritengo che nelle note riportate nei telegiornali locali sia stata diffusa una notizia non rispondente alla realtà, penso che il tutto sia stato determinato da un errore di comunicazione“.

Come può essere accaduta una cosa del genere? Con un comunicato ufficiale, riportato pure su questo quotidiano

http://irpiniaoggi.it/info-comuni/atripalda/contrasto-allincivilta-ai-reati-ambientali-ci-pensano-carabinieri/

 i Carabinieri avevano informato che a Montefredane è stato individuato un sito interessato dall’abbandono incontrollato di rifiuti di vario genere  di circa 500 m² ed è stata denunciata una donna avellinese.

Rispetto alla richiesta di smentita del Sindaco,che sinceramente ci era apparsa irricevibile rispetto a un comunicato ufficiale dell’Arma, ci siamo premurati di contattare telefonicamente il capitano Pirronti il quale ha ammesso che c’è stata una inesattezza nel redigere il comunicato ufficiale. In realtà l’operazione di sequestro della discarica abusiva è stata portata a termine dal Comando della Stazione di Montefredane ma non in quel paese. Nel territorio di competenza della Stazione brillantemente diretta dal maresciallo Giancarlo Guarino, infatti, insistono diversi comuni, compreso Montefredane. Per esaudire la corretta e giusta richiesta del sindaco, abbiamo richiesto una smentita ufficiale all’ufficio stampa del Comando Provinciale dei Carabinieri, non ancora pervenuta. Può bastare la precisazione fornitaci dall’ufficiale dell’Arma, il capitano Francesco Nicolò Pirronti, che ha fatto chiarezza su quanto insistentemente richiesto dal sindaco Tropeano il quale ha così potuto rendersi conto che non sempre la colpa è dei giornalisti, degli organi di informazione.

Notizie correlate