Campeggio in Irpinia: dove farlo e quale attrezzatura da campeggio considerare

Il campeggio è una delle soluzioni di viaggio più scelta dai turisti perché così si riesce ad avere un contatto totale con la natura e lasciare alle spalle ogni tipo di pensiero legato alla nostra routine. L’Irpinia è una delle zone in cui è possibile campeggiare secondo le proprie esigenze e gusti personali. Certo è che si dovrà pensare alla giusta attrezzatura da campeggio in modo da essere preparati a qualsiasi tipo di necessità, perché si sa, i viaggi on air sono splendidi ma richiedono maggiore attenzione del solo preparare le valigie. Se durante una vacanza in hotel è necessario portare con sé abiti per ogni occasione, in questo caso la valigia non dovrà essere sprovvista di tutto il necessario per la sopravvivenza in mezzo ai boschi.

Del resto, è proprio questo uno dei motivi più ricorrenti per la scelta di questa tipologia di viaggio che riesce a unire la possibilità di scoprire luoghi meravigliosi come quelli della regione Campana alla necessità di sentirsi un tutt’uno con Madre Natura. Chi meglio dei turisti da campeggio può dirsi un amico fidato di tutto quello che è lo stile di vita immerso nel verde?

Dove andare in campeggio in Irpinia

L’Irpinia è zona ricca di luoghi da scoprire. Principalmente si tratta di tutto il territorio di Avellino che propone ai turisti di tutte le tipologie cose che potrebbero farli innamorare di un luogo ancora poco noto dal lato turistico.

Tra i luoghi da visitare, insieme alla città di Avellino appunto, ci sono sicuramente Ospedaletto d’Alpinolo, Taurasi anche per le specialità culinarie, Calitri, l’abbazia del Loreto in Mercogliano, il Convento di San Francesco a Folloni, l’altopiano del Laceno a Bagnoli Irpino, il castello della Leonessa di Montemiletto, l’anfiteatro romano di Avella e il Museo Provinciale di Avellino. Non sono certo gli unici luoghi da visitare, ma sono considerati i principali.

L’attrezzatura da campeggio indispensabile

Come già detto, il campeggio richiede un’attrezzatura da campeggio apposita che sia il più professionale possibile. Diciamo pure che chi si dedica a questo tipo di vacanza sa bene che non basta portare con sé lo zaino, anche se si tratta di uno di alta qualità. Sarà soltanto uno degli elementi utili e necessari.

Si dovrà pensare a tutto ciò che è indispensabile per dormire. Precisamente di una tenda da campeggio che può essere la tradizionale canadese nota anche a chi non è esperto di questo tipo di vacanza, o di altri tipi come quelle vendute in qualsiasi negozio sportivo attrezzato. La tenda perfetta deve saper riparare dal freddo e dell’acqua che potrebbero colpire la zona in cui si è deciso di restare. Precisamente ci sono le tende a igloo che sono le più diffuse e le tende a casetta che sono la soluzione perfetta per famiglie o gruppi di amici.

L’attrezzatura da campeggio necessaria prevede picchetti, un martello per fissarli, un kit per eventuali riparazioni, un cordino, un sacco a pelo (la cui tipologia dipende dalla temperatura prevista nel luogo del viaggio e dalla meta scelta), un’illuminazione adatta cioè delle prolunghe per attaccarsi all’energia elettrica delle colonnine del campeggio e almeno una torcia.