Giovanni Lombardi: “Icardi, scacco matto del Napoli alla Juve”

La notizia del sì di Mauro Icardi al Napoli sta facendo il giro del mondo in appena poche ore. Forse perché partita dalla radio ufficiale del Napoli: Kiss Kiss. Indubbiamente, perché si tratterebbe del più grande colpo di mercato di quest’estate. Eppure, nessuno conferma. Sembra una normalissima domenica di metà agosto dove anche i sogni di mercato sono un po’ assopiti. Si aspettano i botti che annunciano la fine della fiera, ma si fanno già i primi bilanci.

Il braccio di ferro tra l’Inter il suo capitano è ancora vivo. Il Napoli, al momento, risulta solo in vantaggio nella corsa all’attaccante che non ha ancora mostrato la sua bandiera a scacchi. Cosicché, nessuno può sventolare proseliti, ma l’impressione è che la lotta a due tra Napoli e Juventus sia all’ultima curva e vincerà chi tra i club convincerà Maurito e la sua moglie-agente Wanda Nara.

Si sta verificando, insomma, ciò che aveva preannunciato il mese scorso Giovanni Lombardi. L’imprenditore, esperto di calcio per le sue numerose promozioni, aveva analizzato la situazione economico-finanziaria del Napoli in relazione alle altre società italiane. Ne aveva dedotto che il migliore acquisto, soprattutto per eventuali plusvalenze future, non poteva che essere proprio Mauro Icardi.

Giovanni Lombardi, nei giorni caldi del calciomercato, spiega perché le sue teorie trovano conferma. “La Juventus non intende rafforzare l’Inter, uno scambio Icardi-Dybala lo farebbe fortemente. L’Inter, perso Dzeko, è alla ricerca disperata di una seconda punta e soprattutto di plusvalenze contabili fondamentali per mantenere i delicati equilibri di bilancio per il Fair Play Finanziario. Indipendentemente dalle plusvalenze c’è anche un progetto tecnico. L’Inter ha preso Lukaku, la Juve cerca un attaccante che sia un top player. Oggi la forbice tra le due squadre è un po’ meno ampia. Ma la Juve è imballata, complice l’imbarazzante campagna acquisti in uscita del suo direttore sportivo Paratici. La Juve, adesso, a una settimana dall’inizio del campionato, ha almeno 6 giocatori importanti da piazzare. Mi riferisco a Higuain, Mandzukic, Matuidi, Rugani, Khedira e ovviamente Dybala. Quindi, non solo è bloccata sul mercato ma anche sullo sviluppo tecnico della squadra, non sapendo ancora con chi giocherà. I bianconeri, pertanto, si espongono a una riduzione del  divario, almeno sulla carta, che c’è con l’Inter e con il Napoli. Il loro comportamento sarà orientato a paralizzare anche il mercato di Inter e Napoli per evitare il passaggio di Icardi in azzurro, cosa che farebbe diventare il Napoli la squadra più forte del momento con prospettive importanti anche in Champions. La Juve, con il suo ostruzionismo, cercherà di evitare fino all’ultimo di fare arrivare Icardi al Napoli e in ogni caso lo farà arrivare il più tardi possibile, atteso anche il forte ritardo di condizione del calciatore che in questo precampionato non ha mai giocato. Ma sono convinto che alla fine il Napoli piazzerà il colpo. È un calciatore troppo importante e lo si compra a prezzi ragionevoli”.