La calvizie può incidere molto negativamente sulla tua salute mentale

Conosciamo tutti il mito di Sansone, l’uomo che aveva la forza nei capelli. Come tutte le storie, aveva un suo fondo di verità. La maggior parte degli uomini infatti, considera i suoi capelli come parte della propria mascolinità. Per questo, oltre che per la difficoltà nel vedersi con una nuova immagine, la calvizie può produrre effetti anche molto negativi sull’equilibrio psicologico di una persona. In questo articolo scopriremo cosa si può fare per evitare la calvizie e come abituarsi a una nuova immagine di se.

Per prima cosa, prevenire è meglio che curare. L’origine della calvizie è, nella maggior parte dei casi, genetica, e quindi irreversibile e incurabile. Anche in questi casi si può, tuttavia, ritardare o ridurre il processo, adottando una serie di accorgimenti che renderanno più forti i capelli. Tra questi, anzitutto nutrirsi adeguatamente con cibi che forniscano il giusto apporto di proteine, di zolfo e di acido folico. Via libera quindi a broccoli, carne – meglio se fegato, che ha anche un alto contenuto di ferro – frutta e verdura in generale. Ma se avete una tendenza alla calvizie la sola alimentazione potrebbe non bastare, per questo è importante assumere appositi integratori per capelli che rinforzino sia il fusto che, cosa assai più importante, il bulbo.

Evitate inoltre la calvizie autoindotta. Anche le persone che non sono geneticamente predisposte all’alopecia possono incorrere nella calvizie, o in una bassa densità capillare, a causa di abitudini sbagliate. Le fonti di pericolo sono numerose. Oltre a un’alimentazione scorretta, ci sono fattori che incidono sulla circolazione, come il fumo o l’assunzione di alcolici. La tendenza a portare i capelli all’indietro legati con un elastico troppo stretto è la migliore amica delle stempiature. L’uso di uno shampoo troppo aggressivo e asciugature veloci ad alta temperatura disidratano e indeboliscono il fusto, favorendo la caduta. Gel e paste fissanti invece, oltre a disidratare, possono occludere i bulbi piliferi soffocandoli. In tutti questi casi, fortunatamente, l’alopecia è reversibile. Basterà cambiare abitudini, assumere integratori per capelli che stimolino la ricrescita, e favorire la microcircolazione sul cuoio capelluto massaggiandolo con apposite spazzole.

Che sia reversibile o meno, il miglior modo di avere cura della calvizie è avere cura per se stessi. La parola d’ordine è accettarsi. In primo luogo, adottando delle sane abitudini che favoriscano la ricrescita o ritardino la caduta rendendo i capelli più sani. E poi, nei casi più gravi imparando ad apprezzare la nuova immagine di se, senza cadere nella depressione. Ricordate due cose, la prima è che Bruce Willis piace molto di più ora rispetto a quando aveva i capelli. E la seconda è che adesso avete un’ottima scusa per acquistare un rasoio elettrico o un tagliacapelli di ultima generazione e multi accessoriato!

Ultimi Articoli