Lavora diciotto ore di fila e muore: troppa professionalità fatale a una dottoressa cinese…

Lavorare diciotto ore di fila senza mai fermarsi può essere fatale per un essere umano. La specialista in malattie respiratorie Zhao Bianxiang, 43, è collassata mentre visitava un paziente. E’ stata dichiarata morta dopo 20 ore di operazioni di soccorso. Ha avuto un’emorragia subaracnoidea causata da un’aneurisma cerebrale. 

Zhao era vicecapo del reparto malattie respiratorie nell’ospedale pubblico del distretto di Yuci nella città di Jinzhong, situata a nord-ovest della provincia cinese di Shaanxi. 

Aveva iniziato il suo turno alle 6 di mattina del giorno prima, continuando con i suoi giri di controllo senza mai riposarsi. I suoi colleghi l’hanno descritta come come una “workaholic” (alcolizzata di lavoro) e metteva la vita professionale avanti a tutto.