Amalio Santoro: dal profondo del cuore “Grazie”

Amalio Santoro: dal profondo del cuore “Grazie”
Il risultato conseguito in questa tornata elettorale dal Centrosinistra Alternativo al suo debutto è qualcosa che mi gratifica e mi rallegra e della quale desidero, dal profondo del cuore, ringraziare. Ringrazio innanzitutto gli elettori che hanno dato ascolto ad una proposta che ha in sé il respir…

Amalio Santoro: dal profondo del cuore “Grazie”

Il risultato conseguito in questa tornata elettorale dal Centrosinistra Alternativo al suo debutto è qualcosa che mi gratifica e mi rallegra e della quale desidero, dal profondo del cuore, ringraziare. Ringrazio innanzitutto gli elettori che hanno dato ascolto ad una proposta che ha in sé il respiro della politica, un respiro che sta scemando sempre più e che rianimare è nostro dovere etico prima che civile. Riunire in una sintesi alta le idealità delle forze del cambiamento, e da questa ripartire per riproporre un’idea del centrosinistra che si riallacci direttamente al pensiero di menti illuminate come quelle di Moro o Zaccagnini sia capace di amalgamare in una forza unitaria i cattolici democratici e le forze progressiste di sinistra, ecco l’idea, il progetto cui gli elettori irpini hanno dato ascolto. Abbiamo dialogato con loro nelle piazze, nei bar, nei luoghi di ritrovo del reale; abbiamo recuperato l’abitudine antica e bella del comizio, strappando le persone dal torpore ipnotico della piazza mediatica, per portarle al confronto reale, per ascoltarle guardandole negli occhi. Perché sono quegli sguardi, quelle aspettative tradite e deluse, quelle speranze da sostenere che ci interessano, che ci hanno mosso e ci muoveranno nella nostra azione nel Consiglio Provinciale. La difesa dei paesi dall’incuria, dall’incoscienza della malapolitica, questo è il nostro obiettivo programmatico che intendiamo realizzare puntando su qualcosa che le altre forze politiche sembrano aver dimenticato, il buon andamento dell’ordinaria amministrazione, il “governo di ogni giorno” e la solidarietà di cui abbiamo parlato nei nostri incontri con gli irpini. Ringrazio poi gli amici e i compagni della coalizione – Sinistra Democratica, Rifondazione Comunista – Partito dei Comunisti Italiani – senza i quali questa avventura non sarebbe stata possibile, li ringrazio per la fiducia che hanno riposto nella mia persona come veicolo per portare avanti la nostra idea comune di cambiamento. Un grazie a tutti i candidati, agli amici di sempre e a quanti ho conosciuto in questa campagna elettorale, che non hanno mancato mai di farmi sentire il loro sostegno, con un calore e una partecipazione che è stata la “benzina” di questo viaggio elettorale. A tutti assicuro che non verrà mai meno la fedeltà al programma e all’idea della politica che abbiamo portato avanti in questa campagna elettorale e che, sempre più, è destinata a crescere per il bisogno di partecipazione della gente che, ora più che mai, ha bisogno di etica, morale, serietà ed impegno e che si è giustamente stancata di una politica capace solo di perseguire, in maniera tragicamente miope, il piccolo interesse di bottega. L’Irpinia merita di più, merita un riscatto per il quale il Centrosinistra Alternativo si impegnerà senza risparmio e senza sconti per nessuno.

Notizie correlate