Ariano Irpino: in quattro per il dopo Gambacorta

Ariano Irpino: in quattro per il dopo Gambacorta
E’ la tornata elettorale amministrativa più imporntate per la provincia di Avellino. Sono 53, escluso il capoluogo, i comuni chiamati al rinnovo di civici consessi e amministrazioni. Doppio turno solo ad Ariano Irpino dove in lizza ci sono per il dopo Gambacorta che non è stato più rincandidato, qua…

Ariano Irpino: in quattro per il dopo Gambacorta

E’ la tornata elettorale amministrativa più imporntate per la provincia di Avellino. Sono 53, escluso il capoluogo, i comuni chiamati al rinnovo di civici consessi e amministrazioni. Doppio turno solo ad Ariano Irpino dove in lizza ci sono per il dopo Gambacorta che non è stato più rincandidato, quattro liste. A capeggiarle sono Gaetano Bevere (centrosinistra), Antonio Mainiero (Pdl- Popolari di Zecchino e Ud), Carmine Peluso (ambientalisti) e Pasquale Santoro, ex esponente del Pd. Tre, i candidati sia A Montoro Inferiore e Superiore. Gli uscenti Carratù e De Giovanni se la vedranno rispettivamente con De Mattia e Cerrato e D’Amato e Oliva. Sfida a due a Grottaminarda: tenta il bis Iannaciello. Avrà contro Vitale. Record di candidati per Montella: sei le liste in campo. Infine Montaguto: il più piccolo comune dove si vota, c’è un solo candidato ed è il sindaco uscente

Notizie correlate