Avellino, Anzalone: “Ho fallito, ritiro la mia candidatura a sindaco”

Toccata e fuga. La “rivoluzione gentile” che Luigi Anzalone aveva immaginato per rilanciare la città di Avellino è fallita prima ancora di essere attuata.

Ad ammetterlo è lo stesso ex presidente della Provincia di Avellino che, in un post sul suo profilo Facebook ammette: “Ho fallito. Il mio annuncio di candidatura a sindaco di Avellino non avrà seguito. I miei molteplici tentativi di approntare una lista di qualità che accompagnasse la mia candidatura e il mio progetto di ‘Rivoluzione gentile per Avellino’ sono andati a vuoto. Ai tanti inviti e incoraggiamenti a candidarmi, accompagnati da grandi elogi e riconoscimenti, non è seguita la volontà di impegnarsi personalmente nella competizione elettorale di giugno. Mi auguro, naturalmente, che vi sia chi saprà trarre Avellino dalla sua condizione gravissima di città saccheggiata, sventrata, pietrificata, impoverita e dare inizio a una stagione di cambiamento socio-civile, di legalità e di onestà nella gestione della cosa pubblica”.

Notizie correlate