Centro destra tra errori e strategie possibili

Centro destra tra errori e strategie possibili
Si apre il dibattito sul dopo elezioni nella coalizione di centro-destra. A seguito della evidente sconfitta elettorale ad Avellino si comincia a parlare di errori ad iniziare la riflessione post elettorale è Franco D’Ercole che dichiara: “Quando si perde qualche errore è stato commesso…” il capog…

Centro destra tra errori e strategie possibili

Si apre il dibattito sul dopo elezioni nella coalizione di centro-destra. A seguito della evidente sconfitta elettorale ad Avellino si comincia a parlare di errori ad iniziare la riflessione post elettorale è Franco D’Ercole che dichiara: “Quando si perde qualche errore è stato commesso…” il capogruppo dell’opposizione al Consiglio regionale spiega che evidentemente la coalizione non è riuscita a comunicare la volontà determinata di dare discontinuità, che lo stesso De Mita aveva manifestato, a ciò si è aggiunta la scarsa visibilità dei partiti del centro destra , volutamente messi in disparte durante la campagna elettorale. Per il Senatore Francesco Pionati dell’Alleanza di centro è stata una partita giocata male dall’inizio, pagata da scelte sbagliate, il senatore aveva proposto la sua candidatura a sindaco, bocciata dopo l’accordo con De Mita. Anche il Ministro Rotondi ha commentato la sconfitta affermando che nel centro-destra si apre un processo di riflessione. Più miti e stemperanti i toni di Giuseppe De Mita il quale parla si di un difetto di comunicazione con l’elettorato, ma tutto sommato il dato elettorale si caratterizza a livello amministrativo mentre a livello politico e poco significativo. Il grande sconfitto Massimo Preziosi da parte sua commenta che il risultato importante da raggiungere era al primo turno, ed era quella l’occasione da cogliere al volo. Tuttavia ha apprezzato positivamente la voglia di un desideroso gruppo di contribuire alla gestione della cosa pubblica, l’entusiasmo manifestato nei suoi riguardi, continua Preziosi, lo motivano fortemente ad essere presente in consiglio comunale per rappresentare tutti quei cittadini che hanno espresso il loro consenso alla proposta politica del centro-destra.

Notizie correlate